Capitolo 30

foto capitolo 30

Non sto sognando: c’è un alieno in casa.

Lentamente tendo la mano tremante verso l’interruttore della luce e inevitabilmente tutti si svegliano di colpo. Non appena si accorgono della presenza estranea, Patrizia si copre la bocca un attimo prima di lanciare un urlo di terrore, Alberto non sembra focalizzare subito, poi emette un flebile “oh cazzo…”. Teo è paralizzato dallo spavento, mentre mio fratello si mette a sedere e si agita come un tarantolato, cercando a tentoni il polverizzatore senza staccare lo sguardo dall’alieno, lo trova e glielo punta addosso, ma non fa in tempo a sparare perché l’essere gli sferra un calcio sul braccio, disarmandolo, poi a sua volta estrae un polverizzatore e lo punta verso gli altri componenti del gruppo, ma non su di me: anzi, si posiziona tra me e loro, come se volesse difendermi. Non capisco. Mio fratello alza le mani in segno di resa, solo allora l’alieno abbassa l’arma, poi si volta a guardarmi. E stavolta lo riconosco: non deve agitare il sedere né esibirsi il quel ghigno strano che sembra un sorriso: è l’alieno ballerino!

L’espressione sul mio viso deve essere eloquente, tanto che l’extraterrestre si azzarda a poggiare una mano sulla mia spalla. È quanto di più rassicurante posso ottenere, visto lo spavento iniziale. Tutti sono sorpresi: mio fratello mi chiede quanti cavolo di alieni conosco, gli rispondo che è una storia lunga, lui ribatte che è sempre una storia lunga, ma non è il momento delle polemiche e solo quando cala il silenzio l’alieno tende una mano verso il mio viso. Uoh, poca confidenza! Faccio un passo indietro, ma lui insiste e mi poggia due dita sulla fronte, all’altezza del sopracciglio sinistro. Improvvisamente mi sento rilassata, vedo tutto nero e sento un suono che contribuisce a calmarmi, come una nenia soporifera; lentamente quel suono si trasforma in una voce e quella voce mi dice:

 Non avere paura, non voglio fare del male a nessuno di voi.

Cosa vuoi da me?

Sono venuto a cercarti per metterti in guardia. I nostri re sanno cosa stai facendo: li stai derubando di tutti i loro figli. Per questo ti hanno derubato del tuo. Vogliono che tu sappia come ci si sente, vogliono farti soffrire. Non voglio che facciano del male a te. Anche io sono tuo figlio, ma loro non lo sanno. Posso aiutarti se vuoi.

Cosa significa che sei mio figlio?

Significa che noi eleggiamo a nostra madre il primo essere che incontriamo quando nasciamo. Tu sei la madre di tutti i cuccioli che hai portato via. Non importa dove saremo e cosa ci diranno di fare: noi saremo sempre fedeli a te. È una questione… come la chiamate voi? Religiosa. I re non pensavano che funzionasse anche con esseri di una razza diversa dalla nostra. Ora sono molto spaventati: vogliono cancellarvi dall’universo e prendere possesso di questa piccola e insignificante palla blu.

Rivoglio Botolo.

Puoi riaverlo. Ma devi offrire loro qualcosa in cambio. Se restituisci i cuccioli che hai preso, forse loro te lo restituiranno. Non posso prometterlo, dipende da come tuo figlio si sta comportando ora.

Cosa devo fare?

 Abbiamo avuto ordine di uccidere tutti gli umani, uno a uno, fino all’ultimo. È un ordine che hanno ricevuto anche i cuccioli, ma non obbediranno. Se lasci che loro li riprendano, io avrò modo di guidarli dall’interno e liberare il pianeta dall’invasione.

Non ne abbiamo presi tanti, non saranno sufficienti.

Invece sì. Non sei l’unica ad averli portati via. I vostri sistemi di comunicazione devono funzionare ancora molto bene.

Ci devo pensare.

Lo so. Io aspetterò. Punto sempre lo sguardo su di te e quando ti vedrò agire saprò che hai preso la tua decisione. Ricordati che puoi fidarti di me. Mi sei mancata molto. Sono felice di averti ritrovato.

Annunci

2 thoughts on “Capitolo 30

  1. rabb72it ha detto:

    Oh oh… senza aver mai visto una sola puntata di Games Of Trones mi verrebbe da segnalarti questo:

    http://www.serialminds.com/2013/07/26/lunico-royal-baby-che-davvero-ci-interessa/

    😀

  2. ninettavostra ha detto:

    potevo non mettere una foto Chris? potevo non metterla? no. e allora l’ho messa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: